Blog Dettaglio

I nostri articoli

Il nuovo associato: Davide Ferrari

Il cantautore sanremese Davide Ferrari, new entry de “I Colori della Gioia”, ha un sogno: cantare sul palco dell’Ariston

Salire sul palco dell’Ariston resta il sogno più grande per il trentaseienne cantautore sanremese, Davide Ferrari, talentuoso artista ligure, con alle spalle una lunga gavetta coltivata nei locali della riviera.
La sua è la storia di una profonda simbiosi con la musica, che l’accompagna sin da bambino, con una serie di riconoscimenti conseguiti molto presto: un primo concorso di canto regionale vinto a soli anni 14 anni, un podio sfiorato al Festival di Mia Martini, un secondo posto al Festival di Saint Vincent, e le semifinali (nel 2017) ad Area Sanremo.
Notato da Gianni Pettenati (noto cantante e critico musicale - suo il popolare brano degli anni ‘60 “Bandiera gialla”), che diventa suo manager, Ferrari si dedica alla realizzazione del suo primo album di inediti, anticipato dal brano “Amici come prima”, che riscuote un buon consenso su YouTube e nel circuito radiofonico nazionale.
Il video ufficiale conta una regia di qualità, affidata a Simone Gandolfo (noto attore e regista), che rende appieno la storia raccontata nel pezzo, definita magistralmente dalla voce potente dell’artista.
Nel corso di un evento privato Davide Ferrari conosce Gioia Lolli, presidente dell’associazione “I Colori della Gioia”, che colpita dal repertorio e dalla sua voce graffiante, lo “corteggia” professionalmente.
Davide diventa così la new entry dell’associazione, che si contraddistingue da sempre per l’occhio particolarmente attento ad ogni declinazione artistica, continuando al suo interno a svolgere lo stesso lavoro che da ben diciotto anni gli garantisce di vivere, ossia “fare musica”.
L’artista infatti ha una lunga serie di serate fissate sia d’inverno che d’estate, nei vari locali della zona, dove propone cover di Antonacci, Baglioni, Bocelli, miscelate a suoi pezzi inediti e classica musica partenopea.
“Da quando ho iniziato a cantare, sin sa piccolo, ho sempre avuto un "orecchio" particolare per la musica melodica napoletana, mi ha sempre appassionato. D’altronde ho radici campane, essendo mio nonno paterno originario di Salerno”, confida l’artista.
Il desiderio più grande del cantante non è quello (auspicato dai più) di rincorrere il successo, bensì di far conoscere la sua musica a più persone possibili.
Magari proprio sul palco più prestigioso: quello del Festival di Sanremo.

Articolo di M.F. Troisi

Contattaci

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.